Chi Siamo

MISSION
Lo SCI CLUB S.S. LAZIO si propone di portare i colori sociali (il bianco e il celeste), l’amato simbolo (l’aquila) e il glorioso nome della Societa’ Sportiva Lazio a fondersi con i valori propri della montagna e dello sci.

SEDE
La sede sociale e’ nel cuore di Roma, nel Tridente, ma molti soci dello Sci Club sono anche iscritti allo storico e glorioso Circolo Canottieri Lazio adottato ormai quasi a seconda sede da molti e come ritrovo per svolgere l’attività di preparazione atletica finalizzata all’attività invernale.
La localita’ sciistica piu’ frequentata da molti appartenenti al club e’ il Terminillo. Ovindoli, Campo Felice, Roccaraso e Campo Imperatore sono ugualmente frequentate dagli atleti durante la stagione, sia come campi d’allenamento e/o campi di gara, sia come splendide mete per passare un weekend sugli sci, in sintonia con la montagna. Non mancano ovviamente le visite alle Alpi sia sul versante italiano, sia in Francia, Svizzera e soprattutto Austria. I nostri soci pero’ hanno sciato anche negli USA e in Canada e in alcuni luoghi meno frequentati dalla maggioranza degli sciatori come Norvegia, Turchia, Regno Unito, Slovenia, America Latina, tanto per citarne alcuni.

ORGANIGRAMMA
Presidente dello sci club e’ Ernesto Gremese, al quale vi potrete rivolgere anche direttamente per qualsiasi informazione o necessita’ (info@sslaziosci.it). Vice-Presidente Vicario Alberto Gremese, Vice-Presidente Giovanni Lazzarin, Segretario Artemio Ronchetti e Consigliere Guglielmo Di Torrice.

PALMARES
La societa’ puo’ affermare con orgoglio di essere stata, sin dalla affiliazione alla S.S. Lazio, sempre tra i primi Sci Club in graduatoria appartenenti al Comitato Lazio e Sardegna della FISI, spesso con posizioni stabilmente tra i primi dieci.

Nel 2004/2005 vede laurearsi un Campione Regionale Sci Alpino Slalom Gigante Master A1 (l’attuale presidente Ernesto Gremese). Sempre in quegli anni, gli atleti biancocelesti ottengono molteplici piazzamenti in gare FISI e il sodalizio vince per due anni consecutivi (2005 e 2006) la classifica Atleti Punteggiati del Trofeo Roma Pool Ski Club. La stagione 2006/2007 è la prima e vera stagione dello Sci Club con la nuova denominazione e da questo momento in poi le aspettative di risultati ancora più importanti si riveleranno giustificate.
Nelle stagioni tra il 2014 ed il 2016 il palmares della Lazio Sci si è arricchito notevolmente di nuove e prestigiose medaglie nelle categorie Children, soprattutto grazie ai successi della sua giovane promessa Riccardo Allegrini.
Il 2014 per la società con l’aquila sul petto è stato un anno foriero di grandi risultati, alcuni davvero sorprendenti in positivo, con un Allegrini che ha fatto incetta di medaglie: dal primo posto al Criterium Interappenninico, sia in Slalom che in Super G, alle vittorie nei Campionati Regionali Lazio e Sardegna in Slalom e in Gigante a cui hanno fatto seguito alcuni ottimi piazzamenti in gare internazionali come Memorial Fosson, passando per i successi al Trofeo Orsello e Trofeo Extreme, fino ai prestigiosissimi risultati del Topolino Nazionale (una vittoria in Slalom ed un secondo posto in Gigante) e Topolino Internazionale (una medaglia di bronzo in Slalom e un 4º posto in Gigante), per finire con le splendide performance al Trofeo Pinocchio e ai Campionati Italiani.
La stagione 2015 per Allegrini si è aperta invece con un 6° posto in Slalom ed 8° posto in Gigante guadagnati in occasione del Memorial Fosson. Alla Coppa 7 Nazioni under 16, che si è svolta il 5 e 6 2015 febbraio ad Oberjoch, in Germania, la giovane aquila della neve si è classificata al 12° posto (2° assoluto classe 2000, 3° degli italiani) in Slalom e 15° posto assoluto in Slalom Gigante, davanti a tutti i suoi pari età d’Europa e USA (nati nel 2000). Campione Regionale CSL in Slalom Speciale al Campionato Regionale Children, il 21 e 22 febbraio a Campocatino.
Il 2016 verrà ricordato dal sodalizio come l’anno dei trionfi. Riccardo Allegrini consolida il suo posto sul podio dello sci mondiale under 16 ed altre due giovanissime promesse dello sci club, Alex e Beatrice Astridge (classi 2004 e 2006) lasciano ben sperare nel futuro.
Allegrini fa il pieno di medaglie: primo e secondo gradino del podio in slalom e gigante al Trofeo Internazionale Fosson. Oro in slalom al Trofeo Sette Nazioni. Secondo classificato in slalom nella fase nazionale del Trofeo Topolino e quarto in quella internazionale. Oro in GS ai Campionati Italiani Studenteschi. Terzo in super G ai Campionati Italiani Sci Children. Secondo posto in gigante nella fase nazionale del Pinocchio sugli Sci e quarto in quella internazionale. Ma è soprattutto l’oro conquistato al Trofeo Sette Nazioni che fa passare Ricky alla storia, regalando al sodalizio un record mai raggiunto prima, entrando tra le 10 migliori società in Italia per i risultati nella categoria Children. A far brillare i colori biancocelesti ci pensano anche i fratelli Astridge. Alla selezione regionale del Pinocchio sugli Sci (Campo Felice – Aprile 2016) Beatrice Astridge si aggiudica il gradino più alto del podio nella categoria Cuccioli 2 Femminile. Terzo posto nella categoria Baby 2 Maschile per Alexander Astridge. Due quarti posti invece, al Granpremio Giovanissimi, per i fratelli biancocelesti.
Il 15 ottobre 2016 la S.S. Lazio Sci è stata rappresentata dalla sua giovane punta di diamante, Riccardo Allegrini, alla manifestazione “Lazio Pianeta Sci”, presentata nella sala congressi del Coni al Foro Italico. La manifestazione, giunta alla sua XXXV^ edizione, è stata organizzata dal Comitato Lazio – Sardegna della FISI ed ha visto protagonisti i vincitori di tutte le manifestazioni più importanti, gli atleti, le società e i tecnici che si sono distinti nel corso della passata stagione. Complessivamente sono stati oltre 250 i premiati tra atleti e società, a cominciare – come si legge nel comunicato stampa ufficiale del Comitato Regionale Fisi – da Riccardo Allegrini (S.S. Lazio Sci). Un prestigioso riconoscimento per il club, reduce da una stagione ricca di successi proprio grazie alle vittorie della sua giovane promessa, che ha portato il nome del sodalizio laziale sulle vette più alte dello sci giovanile internazionale.

STORIA
Un incontro fortunato, quello che avvenne nel 2002 tra il presidente Ernesto Gremese e Antonio Buccioni – allora presidente del Canottieri Lazio e attuale presidente della gloriosa Società Sportiva Lazio – che decretò il nascere dello Sci Club Circolo Canottieri Lazio e la fondazione, cosi’, anche della sezione sci dello storico circolo sportivo biancoceleste.
L’associazione alla polisportiva con l’aquila sul petto avvenne nel 2004, anno in cui lo Sci Club S.S. Lazio diventa ufficialmente la sezione biancoceleste dedicata agli sport invernali. L’anno di nascita, il 1974 (anno del primo scudetto calcistico), e la grande lazialita’ di molti degli appartenenti al club, disegnano in maniera naturale l’inizio del sodalizio, destinato a distinguersi per la passione per lo sci e la montagna, il prestigio, l’onore, la sportivita’, la lealta’ e l’amore per un simbolo, qual e’ l’aquila, che abita di diritto le vette piu’ alte delle montagne, contraddistinguendo da sempre la storia della citta’ di Roma.